Pantani era un dio

Pantani era un dio In Pantani Era Un Dio La Vita Dell Ultimo, Grande Interprete Del Ciclismo Italiano Raccontata Attraverso Tutto Ci Che, Nel Bene E Nel Male, Ha Contribuito A Forgiarne Il Mito La Romagna Delle Piadine E Di Tonino Guerra, Della Cesenatico Dove Tutto Iniziato E Della Rimini Dove Tutto Finito Le Sue Montagne Predilette, Il Carpegna, Il Mortirolo, Il Galibier, Il Ventoux Gli Antenati Di Quella Specie Protetta Che Sono Tutti Gli Scalatori, Anche Quelli, Come Pantani, Venuti Dal Mare E Le Voci, Le Tante Voci, Quasi Un Coro Greco, Degli Amici Che Non L Hanno Mai Abbandonato, Dei Dirigenti Sportivi Che L Hanno Visto Crescere E Vincere, Dei Meccanici Tormentati Dalle Sue Manie Da Perfezionista, E Dei Suoi Gregari Gli Ultimi, Li Chiama Marco Pastonesi, Quelli Che Non Ne Hanno Mai Vinta Una Ma Che Per Il Loro Capitano E Marco Pantani Era, Prima Di Tutto, Un Capitano Sarebbero Capaci Di Qualsiasi Sacrificio Qui Non C Giudizio N Verdetto, Scrive L Autore Qui Ci Sono Soltanto Cento Cantastorie Che Raccontano Le Gesta Di Un Guerriero, Di Un Bandito, Di Un Pirata. Letti in quantit i libri su Marco Pantani, sui suoi magici scatti in salita e sulla sua discesa agli Inferi repentina, ma questo qua di Pastonesi indubitabilmente il pi riuscito ed emozionante Da aggiungere poi che la copertina disegnata da Gui
Tanto era grande in sella alla bici tanto era fragile nella vita e questa sua debolezza Pantani l ha pagata con la morte In queste pagine Marco Pastonesi ci racconta proprio questo e lo fa attraverso le parole di quei tanti che con Pantani hanno vissuto gli anni della gloria e del crollo direttori sportivi, compagni di squadra, amici e perfino la storica fidan
Recensione a cura de La Redazione di PescePirata Sono stata una spettatrice di ciclismo Il ciclismo era una delle eredit della mia nonna, che ogni anno si guardava il Giro d Italia, forse anche perch dove abitava lei il Giro ci passava, ad anni alterni e forse anche perch era cresciuta in un paesino dove l attrazione principale, almeno per me, era nel bar della Rosa un poster della Cicli Bartali, la famosa immagine di Coppi e Bartali che si passano la borraccia, con l autografo di Gino, passato di l chiss per quale motivo.E quindi il ciclismo me lo sono portata dietro per anni, con il tifo quasi calcistico per Chiappucci in opposizione a Bugno, con la voglia di buttar gi dalla bici Indurain, perch era troppo forte, porca miseria, e con Pantani.Ecco,Pantani che arriva all Alpe d Huez e solleva le braccia con quell aria affaticata uno degli ultimi ricordi che ho del ciclismo Di quelli belli.Perch poi c stato il doping E Pantani che era sceso dalla bici E pure se ci tornato, ancora per qualche tempo, non ho pi voluto vederlo, il ciclismo Mi era sembrata la fine di un epoca Come quando da bambini ci si sveglia all improvviso e si scopre che i genitori sono esseri umani e non sono invincibili, o perfetti.Con il ciclismo e con Pantani mi successo questo.Solo che sono passati 10 anni, dalla morte di Pantani
La mia recensione qui

!!> EPUB ❂ Pantani era un dio  ✽ Author Marco Pastonesi – Rarefishingbooks.co.uk
  • Paperback
  • 256 pages
  • Pantani era un dio
  • Marco Pastonesi
  • Italian
  • 07 June 2018
  • 9788896538753